Curiosità L’urlo di munch

Abbiamo fatto alcune domande ad Emanuele sulla canzone. Ecco le sue risposte.

Curiosità su L’urlo di Munch: testo e musica di Emanuele Aloia.

Questa è una delle caratteristiche che più mi piace di questa canzone.
Io Non ho ancora capito se sia una canzone felice, triste o che cosa (Ride 😂) e forse è il bello di questa canzone.
E’ un pò l’ossimoro di quello che in realtà L’urlo di Munch: angosciante.

Partendo dal presupposto che L’urlo di Munch non è un pezzo punk/rock, secondo me bisogna evolversi perché senno fare le stesse cose, sempre uguali, si le fai bene però dopo un po stufa. Tutto qua (sorride 🙂)

Sono molto d’accordo, io avevo una paura matta perchè giustamente “piovi”, “quando piovi”, “piovi” non esiste.
Cioè nel senso, sono consapevole che non esista come affermazione però mi faceva impazzire e quindi sti caxxi.

Vi svelo una cosa: qualcuno magari l’ha capito, altri no, il suono “u uu uuu u uu uuu ” è la mia voce! La mia voce bella aggiustata.
Niente, ero in studio e mi è venuta questa cosa molto bella (sorride 🙂)

La frase che mi rappresenta di più? Tutta canzone mi piace..
“Ti avrei presa solamente per tenerti più stretta, Come Zeno sei coscenza l’ultima sigaretta”: Inredibile! Incredibile!
(Poi ironizza sul fatto che si fa i complimenti da solo).

“L’ultima sigaretta” è un capitolo dell’opera “La coscienza di Zeno”.
Il protagonista vuole smettere di fumare ed ogni volta che ci prova, annota la data anche se non è mai davvero l’ultima sigaretta.
Un pò come in amore. Lei come l’ultima sigaretta.

L’Ofelia è la protagonista della tragedia “Amleto” di Shakespeare nonché opera di Millais.
Questa donna muore annegata, il parallelismo è che nella canzone io annego dentro me stesso.

Non esiste, non ha un nome ed è muta.

Le mie canzoni sono scritte da me compresa la parte melodica, non c’è nessun altro, da sempre per sempre.
La produzione di questa canzone come di tutto l’album è realizzata da Steva Tarta.

Come con “Il bacio di Klimt” l’ho scritta in una trentina di minuti però la forma originale l’ha raggiunta tanto tempo dopo.
La parte della seconda strofa: “Ed ho perso la strada di casa” ecc, l’ho scritta mesi dopo insieme allo special finale sulla contrapposizione sole/luna.

Sono felice che hai avuto questo pensiero, nell’approccio alla scrittura è stato anche il mio ma sarebbe stata una forzatura musicale specificarlo e come dico sempre è fondamentale nelle citazioni mantenere l’istinto e la naturalezza.

Iniziate a fare altro spazio che a breve arriva l’album (ride 😎)

© Copyright 2021 - Sito non ufficiale di Emanuele Aloia